Salta navigazione.
50 ans SUSLLF
Società Universitaria per gli Studi
di Lingua e Letteratura Francese

Convegno Internazionale: LE PLURILINGUISME ET LE MONDE DU TRAVAIL. LA QUALITE DE LA COMMUNICATION - UDINE, 25-26 OTTOBRE 2012

 PLURILINGUISMO E MONDO DEL LAVORO. LA QUALITÀ DELLA COMUNICAZIONE

Il Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere e il Centro Internazionale sul Plurilinguismo dell’Università degli Studi di Udine, in collaborazione con il Do.Ri.F.–Università, organizzano un convegno internazionale sul “Plurilinguismo e mondo del lavoro. La qualità della comunicazione”, che avrà luogo a Udine giovedì 25 e venerdì 26 ottobre 2012. Il convegno s’inserisce in un’iniziativa itinerante del Do.Ri.F., che intende offrire l’occasione per una riflessione sul ruolo dell’interazione linguistica plurilingue sul lavoro.

La questione del plurilinguismo, insieme con quella del pluriculturalismo, nel mondo del lavoro è stata spesso analizzata in quanto causa di malintesi e difficoltà di gestione, aprendo la via alla disciplina del “management interculturale”. Il plurilinguismo è però anche oggetto di indagine in quanto risorsa personale e professionale per il cittadino europeo (si veda il recente convegno “Multilingual Competences for Professional and Social Success in Europe” organizzato a Varsavia nel settembre 2011 dalla presidenza del Consiglio europeo).

Le pratiche plurilingui coinvolgono diversi professionisti e operatori, impegnati a vario titolo per garantire una qualità ottimale della comunicazione fra i membri dell’azienda e tra l’azienda e l’esterno. Se da un lato, infatti, il fenomeno migratorio ha comportato mutamenti demografici importanti fra i residenti italiani, in particolare nelle regioni del Nord Est (vedi gli indicatori demografici Istat 2010 e 2011), dall’altro l’internazionalizzazione delle aziende impone loro la necessità sempre più impellente di comunicare con interlocutori all’estero. L’emergere del “global English” o “globish” è solo una delle risposte a queste esigenze comunicative condivise, il cui uso può inoltre intersecarsi con le lingue locali. Ciò pone degli interrogativi sulla complessità della dimensione linguistico-culturale nel lavoro, con particolare attenzione alle attività in cui la comunicazione e la cooperazione sono fattori sensibili, quali la gestione delle risorse umane, la gestione della sicurezza e della salute, la comunicazione con gli utenti. L’abilità di comunicare efficacemente si configura come un fattore cruciale in un contesto multilingue e multiculturale, e talvolta assume contorni di drammatica urgenza, per esempio nell’ambito dei servizi socio-sanitari.

Il convegno sarà organizzato nel modo seguente: l’apertura dei lavori prevede la conferenza plenaria di Georges Lüdi; il giorno seguente, Laura Gavioli terrà a sua volta una conferenza sul ruolo dell’interprete in ambito sanitario. In entrambe le giornate una tavola rotonda precederà le comunicazioni individuali dei relatori. Giovedì 25, una prima tavola rotonda sarà dedicata alla comunicazione plurilingue nelle imprese, che vedrà l’intervento di dirigenti di aziende locali e multinazionali. Venerdì 26, una seconda tavola rotonda coinvolgerà, fra gli altri, i responsabili degli Uffici per le relazioni con il pubblico di alcune aziende ospedaliere e Aziende per i Servizi Sanitari del Friuli-Venezia Giulia, per discutere delle problematiche della comunicazione plurilingue in ambito sanitario.

 

Link del Convegno : http://plurilinguismoelavoroudine.wordpress.com/

Programma : http://plurilinguismoelavoroudine.wordpress.com/programma/