Salta navigazione.
50 ans SUSLLF
Società Universitaria per gli Studi
di Lingua e Letteratura Francese

cavallini.concetta

Curriculum Vitae

  


















 

 

Concetta Cavallini è Professore Ordinario di Lingua francese (L-LIN/04) presso il Dipartimento di Lettere, Lingue e Arti dell’Università di Bari Aldo Moro.

Ha percorso la sua carriera nell’Università di Bari, dove si è laureata nel 1998 con 110 e lode e dignità di stampa della tesi di laurea.

Dopo il Dottorato di ricerca in Francesistica, conseguito nel febbraio 2002, è stata ricercatore presso la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dal settembre 2002 e da marzo 2009 Professore Associato di Letteratura francese (L-LIN/03).

 

 

1.    Formazione

 

2.    Incarichi istituzionali e valutazione della ricerca

 

 

3.    Docenza

3.1 Incarichi didattici

3.2 Docenze estere e incarichi di Visiting professor

3.3 Partecipazione a Dottorati nazionali e internazionali e Master

3.4 Progetti didattici

 

4.    Ricerca

4.1 Riconoscimenti e premi nazionali e internazionali

4.2 Collane e Riviste

4.3 Associazioni accademiche e Centri di Ricerca

4.4 Progetti di ricerca

4.5 Commissioni

4.6 Organizzazione e partecipazione ad iniziative nazionali e internazionali

4.7 Assi di ricerca

 

5. Pubblicazioni scientifiche 2015-2019

 



  1. FORMAZIONE

 

- 1996-97: DELF (Diplômes d’études de Langue française -1° e 2° livello - Ministère de l’Education nationale - France); DALF (Diplôme approfondi de Langue Française - Ministère de l’Education nationale - France), Cambridge Proficiency in English (University of Cambridge).

- 1998:  DEA (Diplôme d’Etudes approfondies) in "Culture et Société en Italie du Moyen-Age au XXe siècle: langue, littérature, civilisation" presso l'Université de Paris 3 – Sorbonne nouvelle.Mention: Très-bien, tesi su "L’art du secrétaire dans l’œuvre de Battista Guarini : théorie et pratique", directeur: Prof. Danielle Boillet.

- 2000: Vincitrice concorso a cattedre dei concorsi a cattedre, per esami e titoli, nelle scuole ed istituti di istruzione secondaria di primo e secondo grado per le classi 45-A (Lingua straniera - Francese) e 46-A (Lingua straniera - Inglese).

- 2002: Dottorato di Ricerca in Francesistica, tesi: “L’Italianisme de Michel de Montaigne”, direttore: prof. Giovanni Dotoli.

- 2002: Vincitrice di una valutazione comparativa per un posto di Ricercatore Universitario (s.s.d.L-LIN/03, Letteratura francese) presso l’Università degli Studi di Bari.

- 2006: Idonea in una valutazione comparativa ad un posto di Professore Associato (s.s.d.L-LIN/03, Letteratura francese) presso l’Università degli studi di Salerno.

 

Vincitrice di borse di studio/ricerca presso le seguenti Università straniere:

-          Luglio-agosto 1998: Università di Edimburgo.

-          Settembre 1998-giugno 1999: Université de Paris 3 – Sorbonne nouvelle

-          Settembre-dicembre 2000: University of Chicago. 

 

 

  1. INCARICHI ISTITUZIONALI E VALUTAZIONE DELLA RICERCA

 

-      Da gennaio 2018 a settembre 2019 è stata Delegata del Rettore per l’Apprendimento permanente e la mobilità tra i sistemi di istruzione e formazione

-      Da aprile 2016 è stata Coordinatore dell’Area umanistica nella Consulta di Ateneo con gli organi professionali (DR 1255 del 29 aprile 2016)

-      Da novembre 2015 a dicembre 2018 è stato Coordinatore del Consiglio di interclasse dei Corsi in Lingue e Letterature Straniere (DR 3669 del 29 ottobre 2015)

-      Da gennaio 2018 è membro del Consiglio direttivo del CLA - Centro Linguistico di Ateneo 

-      Da gennaio 2018 è membro del Comitato Tecnico Scientifico del Centro ADA - servizi di Ateneo per l’e-learning e la multimedialità

-      Da gennaio 2018 è membro del Comitato tecnico-scientifico del Centro per l’Apprendimento Permanente dell’Università di Bari Aldo Moro

-      Da Gennaio 2019 è membro della Giunta del Consiglio di Interclasse di Lingue e Letterature straniere

-      Negli anni 2015-2018 è stato Presidente dei Gruppi di Riesame e Presidente dei Gruppi di Alta qualità dei Corsi di Studio L-11, L-12, LM-37 e LM-94 del Dipartimento di Lettere Lingue Arti

-      Da settembre 2013 è stata Presidente del Consiglio unificato di Corso di Tirocinio Formativo per le classi A043, A061, A245, A246, A345, A346, A445, A446, A545 e A546 afferenti al Dipartimento di Lettere, Lingue e Arti; l’incarico è stato poi rinnovato per un secondo triennio (DR 3611 del 3 settembre 2013); 

-      per l’a.a. 2013-2014 è stata Presidente del Consiglio provvisorio dei PAS (Percorsi Abilitanti speciali) delle 13 classi attivate presso il Dipartimento di Lettere Lingue e Arti

-      Per l’a.a. 2014-2015 è stata Referente del Corso TFA A245 (Lingua e cultura francese)

-      Per l’a.a. 2013-2014 è stata Referente del Corso PAS A245 (Lingua e cultura francese)

-      Dal 2009 è Referente per la Disabilità del Dipartimento di Lettere Lingue Arti

-      Dal 2017 è Referente per il Job Placement del Dipartimento di Lettere Lingue Arti

-      E’ Coordinatore per il Dipartimento Lettere Lingue Arti dei seguenti Accordi Erasmus: Universitat de Lleida, Université de la Sorbonne Nouvelle (Paris 3), Université de Bretagne Sud, Vilniaus Universitetas

-      Dal 24/06/2015 (Prot. 47181-III/14) è responsabile di quattro convenzioni interateneo con Parigi 4, Parigi 3, Lille 3, Parigi 7.

-      Dal 2009 a settembre 2018 è coordinatore della Didattica per l'area della Francesistica del Dipartimento di Lettere Lingue Arti.

 

Per il MIUR è stata Presidente della Commissione giudicatrice del Concorso Docente 2016 - Puglia per l’Ambito disciplinare AD05 (Francese)

 

Incarichi ministeriali di VALUTAZIONE DELLA RICERCA:

-       Valutatore Comitato di Indirizzo per la Valutazione triennale della Ricerca (CIVR) 2001-2003: Panel 10 (Scienze dell’Antichità, Filologico-Letterarie e Storico-Artistiche)

-       Valutatore VQR 2004-2010

-       Valutatore Prin 2012 (Fase di Preselezione)

-       Valutatore Prin 2012

-       Valutatore VQR 2011-2014

 

E’ Iscritta all’albo “Reprise” per la sezione “Ricerca di base”.

Da febbraio 2019 è inserita nell’Albo degli Esperti di Valutazione dell’ANVUR (profilo Esperti Disciplinari per la valutazione dei Corsi di Studio).

Per conto dell’Anvur è stata componente di CEV nazionali 

-       per l’accreditamento iniziale dei corsi di studio 2019-20

-       per l’accreditamento periodico delle sedi 2019-2020 e 2020-21.

 

 

  1. DOCENZA

 

3.1.Incarichi didattici

A partire dal 2001 è stata titolare dei seguenti incarichi didattici :

 

-       2002-2007: Lingua e traduzione - Lingua francese presso la ex Facoltà di Economia dell’Università degli studi di Foggia 

-       2002-2010 e 2012-2019: Lingua e traduzione – Lingua francese (diverse annualità per corsi di laurea triennali e magistrali) presso la ex-Facoltà di Lingue, oggi Dipartimento di Lettere Lingue e Arti dell’Università di Bari Aldo Moro.

-       2002-2015 e 2016-2019: Letteratura francese (diverse annualità per corsi triennali e magistrali) presso la ex-Facoltà di Lingue, oggi Dipartimento di Lettere Lingue e Arti dell’Università di Bari Aldo Moro.

-       2010-2013 e 2018-2019: Cultura francese (per corsi triennali e magistrali) presso la ex-Facoltà di Lingue, oggi Dipartimento di Lettere Lingue e Arti dell’Università di Bari Aldo Moro

 

Per i corsi di cui è stata titolare ha seguito in maniera continuativa tesi di laurea triennali e magistrali di Lingua francese, Letteratura francese e Cultura francese.

 

Per i corsi di studio triennali ha tenuto lezioni nel 2019 nell’ambito dei percorsi di Orientamento consapevole (Tema: Parole e immagini: temi, figure, interpretazioni)

 

Per i corsi di Formazione all’insegnamento TFA (Tirocinio Formativo attivo) e PAS (Percorsi Abilitanti Speciali), è stata titolare di insegnamenti di Didattica e Teoria della Lingua francese, di Didattica della Civiltà francese (2013-2015) e di Didattica della Letteratura (2013-2015). Per la SSIS Puglia è stata titolare dei seguenti insegnamenti:

 

  • 2006-2007: docente dell’insegnamento di Teoria della Lingua e della Letteratura per i Corsi Speciali ex Lege 143 del 4 giugno 2004 (DM n. 85 del 18 novembre 2005) per le classi 245-246/A (Francese), corsi organizzati dalla SSIS Puglia;
  • 2006-2007: docente dell’insegnamento di Lezioni ed esercitazioni di Didattica della Letteratura per i Corsi Speciali ex Lege 143 del 4 giugno 2004 (DM n. 85 del 18 novembre 2005) per le classi 245-246/A (Francese), corsi organizzati dalla SSIS Puglia;
  • 2007-2008: Corso di Cultura Francese- SISS Puglia

 

 

 

Altri Incarichi di docenza: 

  • 1998-99: dopo essere risultata al primo posto nelle graduatorie del concorso per assistenti di Lingua italiana all’estero, è in servizio a Parigi presso il “Lycée Montaigne” per l’anno scolastico 1998-1999.
  • Ottobre-dicembre 2000: titolare di un contratto di Lector di Lingua italiana presso la University of Chicago (USA)
  • 2000-2002: docente di ruolo presso il Liceo scientifico "E. Fermi" di S. Marco in Lamis.
  • 2006-2007: Professore aggregato presso la Facoltà di Lingue e Letterature straniere per l’insegnamento di Lingua e letteratura francese III (Intermediazione linguistica per la Comunità europea);
  • 2009-2012:  Titolare di un corso di Francese del Turismo presso il Master Internazionale EMCT (Euromediterranean Master in Culture and Tourism) Promosso dalla CUM (Comunità delle Università Mediterranee) e dall'Università di Bari per gli a.a. 2009-2010 e 2011-2012.

 

 

3.2.Docenze internazionali e incarichi di Visiting Professor

 

E’ stata Visiting Professor presso l’Università di Toulouse Jean Jaurès, nel gennaio 2018.

 

Ha tenuto seminari, nell’ambito della mobilità docente del programma Erasmus+ presso le Università di Neuchâtel (Svizzera), Bordeaux, Nantes.

 

3.3. Partecipazione a dottorati e Master:

 

Dottorati esteri:

 

-       Da aprile 2019 è membro dell’Ecole doctorale ALLPH@ (Arts, Lettres, Langues, Philosophie, Communication) de l’Université de Toulouse 2 Jean Jaurès.

-       Per l’Università di Toulouse è stato già membro del Comité de suivi per la tesi di dottorato di Coralie CICOVIC (ALLPH@), argomento di tesi:  Le Flatteur et l’Ami dans la littérature de la Renaissance. Des sources antiques et italiennes à leur traitement en France, Direction : Olivier GUERRIER.

 

Dottorati nazionali: 

-                Membro di collegi di Dottorato presso l’Università di Bari Aldo Moro dal 2002 e nello specifico:

Francesistica (XVIII e XIX ciclo)

Francesistica e Ispanistica (XX, XXI e XXII Ciclo)

Scienze eurolinguistiche, Letterarie e Terminologiche (XXIII, XXIV e XXV Ciclo)

Francesistica e Ispanistica (XXVI, XXVII e XXVIII Ciclo)

Scienze Filologiche, Letterarie, Storiche e Artistiche (XXIX Ciclo)

Letterature, Lingue e Filologie moderne (XXXI e XXXII Ciclo)

Lettere, Lingue, Arti (XXXIII, XXXIV e XXV Ciclo)

 

 

-                E' stato membro del collegio docenti del Dottorato di ricerca interuniversitario internazionale "L'immaginario mediterraneo in Europa", attivo nel 2003-2006, coordinato dal prof. Giovanni Dotoli, organizzato dalle Università di Bari, Chieti-Pescara, Messina, Fez (Marocco).

 

-                Membro del Collegio docenti proponenti del Master Internazionale EMCT (Euromediterranean Master in Culture and Tourism) Promosso dalla CUM (Comunità delle Università Mediterranee) e dall'Università di Bari per gli a.a. 2009-2010 e 2011-2012.

 

Per il Dottorato di ricerca ha seguito e segue tesi, anche in co-tutela internazionale, in qualità di co-tutor e tutor.

 

Ha fatto parte di commissioni di ingresso per corsi di Dottorato (Università degli studi di Bari) e di commissioni di uscita (Università di Bari, Università di Catania).

 

Dal 2002 ha tenuto vari seminari per i dottorandi:

 

  • Maggio 2019: Il viaggio in Italia: percorsi di spazio e tempo nel Rinascimento.
  • Febbraio 2012: La letteratura di viaggio nel Rinascimento. Approcci critici e metodologie di ricerca.
  • Febbraio 2011: Entre critique, art, poésie. L’univers Bonnefoy
  • Marzo 2010: Come interpretare un secolo complesso: il Cinquecento.
  • Marzo 2009: La poesia francese contemporanea.
  • Gennaio 2008: Problematiche di scrittura poetica: la poesia del Cinquecento.
  • Febbraio 2007: Langage et poésie.
  • Marzo 2005: Étudier le XVIe siècle aujourd’hui.

 

 

3.4.Progetti didattici

Responsabile scientifico di progetti didattici:

-       Istituto comprensivo Mazzini-Modugno (Bari) : Progetto CLIL “A colpo d’occhio!” nell’ambito della Rete di scopo per lo sviluppo della metodologia CLIL (inglese – storia dell’arte), a.s. 2016-17

-       Istituto comprensivo Mazzini-Modugno (Bari) : Progetto CLIL nell’ambito della Rete di scopo per lo sviluppo della metodologia CLIL (Inglese-musica), a.s. 2017-18

-       Corso di formazione “Autoapprendimento dei docenti di Inglese nella scuola primaria”, a.s. 2017-18

-       PON Orientamento, Liceo Linguistico e tecnico-economico “Marco Polo” – Bari, a.s. 2018-19.

 

 

 

 

  1. RICERCA

 

Svolge le sue ricerche sul XVI secolo, e in particolare sui rapporti Francia-Italia a livello linguistico-traduttivo e letterario. E in particolare specialista di Michel de Montaigne, del viaggio in Italia, e della poesia del XVI secolo, soprattutto Pierre de Brach e altri scrittori della regione di Bordeaux. Ha svolto le sue primissime ricerche sul XVII secolo ed in particolare sulla letteratura epistolare nel suo rapporto con le fonti latine. I suoi interessi prevedono aperture sulla poesia del XX secolo e in particolare sull’opera di Yves Bonnefoy, analizzata soprattutto nelle sue implicazioni linguistico-retoriche.

 

4.1.Riconoscimenti e premi nazionali e internazionali:

-       2002: premio “E. Balmas” del Gruppo di Studio sul Cinquecento francese per la pubblicazione della tesi di dottorato giudicata più meritevole.

-       2009:  Prix “Aristote” del Cénacle européen francophone de poésie des Arts et Lettres per il libro Langage et poésie. Lire Yves Bonnefoy.

 

 

4.2.Collane e Riviste

  • Direttore della collana del CIRM (Centro interuniversitario di ricerche “Forme e S critture della Modernità”) “Sguardi sulla Modernità” – Cacucci editore. 
  • Co-direttore della collana "Théâtre français de la Renaissance", fondata da Enea Balmas e Michel Dassonville, dirigé par Nerina Clerici Balmas, Anna Bettoni, Magda Campanini, Concetta Cavallini, Rosanna Gorris Camos, Michele Mastroianni, Mariangela Miotti, Firenze, Leo S. Olschki.
  • Co-direttore della sezione “Cultura straniera” della collana “Biblioteca della Ricerca”, fondata e diretta da Giovanni Dotoli (Schena Editore).
  • Membro del Comitato scientifico delle riviste “Montaigne Studies” (University of Chicago) “Studi di Letteratura francese” (Firenze, Olschki),  “Revue européenne de recherches sur la poésie” (Paris, Hermann), “Skené. Rivista di letteratura italiana e francese contemporanee” (Fasano, Schena), “L’Universo Mondo”.
  • Corrispondente per l’Italia della rivista “Bulletin de la Société des Amis de Montaigne”

 

 

4.3.Associazioni accademiche e Centri di Ricerca

 

Dal 2005 al 2009 è stata eletta nel Consiglio Direttivo della SUSLLF (Società Universitaria per gli studi di Lingua e Letteratura Francese) in qualità di rappresentante nazionale dei Ricercatori (membri effettivi). E' stata in questi anni redattrice di "Corrispondenze", il Bollettino della SUSLLF.

 

Da settembre 2007 è stata eletta nel Consiglio Direttivo del Gruppo di Studio sul Cinquecento Francese, con la carica di Tesoriera.

 

E’ membro di associazioni italiane e internazionali: “Société française des Etudes  Seiziémistes”, “Association Internationale de recherche sur l’épistolaire”, “Association Internationale des Etudes Françaises”, “Gruppo di Studio sul Cinquecento francese”, “Société Internationale des Amis de Montaigne”, “Société des Amis des Montaigne Studies”, “.

 

E’ membro dei seguenti centri di Ricerca dell’Università di Bari Aldo Moro:

 

-       Dal 2019 : CIRM - Centro interuniversitario di Ricerche sulla Modernità

-       Dal 2018 : Seminario di Storia della Scienza

-       DaL 2018 : CUTAMC – Centro interuniversitario di Ricerche per il Teatro, le arti visive, la muisica e il cinema

 

E’ membro dei seguenti centri di Ricerca esteri :

-       Centre Montaigne” (Université de Bordeaux Montaigne).

 

Direzione di centri di ricerca

 

Da ottobre 2019 è direttore del CIRM - Centro interuniversitario di Ricerche sulla Modernità che raggruppa le Università di Bari Aldo Moro, Salerno e del Salento.

 

 

4.4.Progetti di ricerca

 

Responsabilità scientifica di gruppi/progetti di ricerca:

 

-               Coordinatore locale del PRIN 2010-11: Costituzione del Corpus del teatro francese del Rinascimento: responsabile scientifico dell'Unità di Bari (Coordinatore nazionale: Rosanna Gorris Camos; altre università coinvolte: Università di Verona, Venezia, Piemonte orientale, Perugia, Padova); Coordinatore locale

-               Responsabile scientifico del Progetto di Ateneo, ex-60%, 2012: Cultura e letteratura dal Cinquecento al XXI secolo.

-      Responsabile scientifico del Progetto di Ateneo, ex-60%, 2014, Produzione e tradizione letteraria in Italia meridionale: riflessi e riprese in Francia e in Europa dall’Umanesimo all’Ottocento.

-      Responsabile scientifico del Progetto di Ateneo, ex-60%, 2015-16Poesia e musica tra lingua, oralità e scrittura nelle culture del XX e XXI secolo.

 

 

Partecipazione come componente a progetti di ricerca:

 

Progetti PRIN: 

1.     PRIN 2001: Biblioteca Telematica delle traduzioni dall'italiano in francese nel Settecento e nell'Ottocento. 

2.     PRIN 2004: Biblioteca Ragionata Telematica del Viaggio Francese in Italia dal Medioevo al 2000. 

3.     PRIN 2008: LESSICOGRAFIA E METALESSICOGRAFIA: DIZIONARIO BILINGUE. LA COSTRUZIONE DI UN NUOVO DIZIONARIO BILINGUE FRANCESE/ITALIANO - ITALIANO/FRANCESE E DI NUOVI DIZIONARI DI SPECIALITA’. 

 

Progetti di ricerca di Ateneo, ex-60%: 

 

1. 2000: La douleur de Baudelaire, durata 12 mesi.

2. 2001: La douleur de Baudelaire, durata 12 mesi. 

3. 2003: Cultura, lingua e letteratura di espressione francese e francofona dal Cinquecento al Novecento, durata 12 mesi. 

4. 2004: Cultura, lingua e letteratura di espressione francese e francofona dal Cinquecento al Novecento, durata 12 mesi. 

5. 2005: Cultura, lingua e letteratura di espressione francese e francofona dal Cinquecento al Novecento, durata 12 mesi. 

6. 2006: Cultura e letteratura di espressione francese e francofona dal Cinquecento al Novecento, durata 12 mesi. 

7. 2007: Lingua, cultura e letteratura francese e francofona dal XVI al XXI secolo, durata 12 mesi. 

8. 2008: Lingua, cultura e letteratura francese e francofona dal XVI al XXI secolo, durata 12 mesi. 

9. 2009: Lingua, cultura e letteratura francese e francofona dal XVI al XXI secolo, durata 12 mesi. 

10. 2010: Lingua, cultura e letteratura francese e francofona dal Medioevo al XXI secolo, durata 12 mesi. 

 

E’ stata componente dell’équipe di altri progetti di ricerca nazionali

- Progetto di ricerca "Nuovo Dizionario generale bilingue italiano/francese-francese/italiano, Parte I", finanziato dalla Fondazione Cassa di risparmio di Puglia (28/4/2009-28/4/2010) come Revisore di linguaggi di specialità (Letteratura). 

 

-      Progetto di ricerca "Nuovo Dizionario generale bilingue italiano/francese-francese/italiano, Parte II", finanziato dalla Fondazione Cassa di risparmio di Puglia (09/12/2010-209/12/2011) come Revisore di linguaggi di specialità (Letteratura).

 

 

E' stata componente dell’équipe di altri progetti di ricerca internazionali::

-       dell’équipe del progetto di ricerca internazionale EDITEF (Centre d'Etudes Supérieures de la Renaissance, Tours);

-       del progetto “Creative Europe. Innovating Methodology for Pedagogical, Artistic and Cultural Think-tank” dell'Association Les Lettres Européennes (Université de Lille, Wroclaw, Bari. Leuven, Riga et Ulster – Progetto finanziato dalla Comunità europea). 

 

4.5. Commissioni

- E’ stata Presidente di:

 

-        Commissione giudicatrice del Concorso Docente 2016 - Puglia (MIUR) per l’Ambito disciplinare AD05 (Francese)

-       Commissioni Esaminatrice per il conferimento dell’affidamento a contratto di insegnamenti di Lingua e Traduzione (di ambiti linguistici diversi) per il Dipartimento di Lettere Lingue e Arti dell’Università di Bari Aldo Moro dal 2016 ad oggi

-       Commissioni Esaminatrice per il conferimento dell’affidamento a contratto di insegnamenti di Lingua e Traduzione Francese per il Dipartimento di Economia e Management dell’Università di Bari Aldo Moro a.a. 2017-18 e 2018-19 (Prot. 1466-VII/1 del 22/9/2017 e 1150-VII/1 del 29/06/2018)

-       Della Commissione esaminatrice della selezione per l’individuazione del personale doc ente in servizio nella scuola secondaria di I e II grado, da utilizzare ihn regime di tempo parziale per lo svolgimento dei compiti di tutor coordinatori nei corsi di Tirocinio Formativo Attivo attivati presso l’Università di bari Aldo Moro di cui all’arti. 11 decreto MIUR 10 settembre 2010, n. 249 (DR n. 1390 del 9 aprile 2015).

 

 

- E’ stata componente di:

 

Commissioni nazionali:

1.             Commissione giudicatrice nazionale per le valutazioni comparative di Ricercatori (s.s.d. L-LIN/03, Letteratura Francese), presso l’Università degli Studi di Torino (28-20 giugno 2007)

2.             Commissione giudicatrice per la valutazione dell’esame finale relativa al Dottorato di Ricerca in Francesistica (XVII-XVIII ciclo), presso l’Università degli Studi di Catania, gennaio-febbraio 2006

3.             Commissione giudicatrice del Concorso di ammissione al Dottorato di Ricerca in Francesistica (Attuali metodologie di analisi del testo letterario) – XXI ciclo presso l’Università degli Studi di Catania (2005-2006).

4.             Commissione giudicatrice Procedura valutativa finalizzata alla chiamata di n. 1 posto di professore di II fascia, ai sensi dell’art. 24, comma 6, della Legge 240/2010, presso il Dipartimento di Lettere e Beni culturali dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”- s.c. 10/H1 (Lingua, Letteratura e Cultura francese) Settore scientifico disciplinare L-LIN/04 (Lingua e traduzione – Lingua francese)  - attivata con D.R. n. 703del 24.10.2017  

5.             Commissione giudicatrice per la procedura di selezione per la copertura di n. 1 posti di Professore associato (II fascia) ai sensi dell’art. 18 della Legge 240/2010 presso il Dipartimento di Lingue e letterature straniere dell’Università di Verona - Settore Concorsuale 10/H1 Lingua, Letteratura e Cultura francese - settore scientifico disciplinare L-LIN/03, Letteratura francese - bandito con D.R. n. 1849/2016 del 09/12/2016 e pubblicato sulla G.U. IV serie speciale n. 99 del 16/12/2016

 

 

 

Commissioni Università di Bari Aldo Moro :

6.             Commissioni giudicatrici degli Esami di Stato conclusivi dei corsi svolti nella Scuola di Specializzazione per l’Insegnamento Secondario (SSIS) di Puglia a.a. 2003-2004, indirizzo Lingue Straniere;

7.             Commissioni giudicatrici degli Esami di Stato conclusivi dei corsi svolti nella Scuola di Specializzazione per l’Insegnamento Secondario (SSIS) di Puglia a.a. 2005-2006, indirizzo Lingue Straniere;

8.             Commissione esaminatrice assegni di ricerca (Programma di ricerca 09/05) settore L-LIN/03 – L-LIN/04 presso l’Università degli studi di Bari (gennaio 2006)

9.             Commissioni per la nomina di Esperti Linguistici, Facoltà di Scienza politiche dell’Università di Bari;

10.          Commissione esaminatrice della selezione per l’accesso al Corso di Tirocinio Formativo Attivo (TFA) per la classe di abilitazione A245 – Lingue straniere (Francese I grado), dei attivata presso l’Università degli Studi di Bari (settembre-dicembre 2012) ;

11.          Commissioni per selezioni pubbliche di conferimento di contratti di collaborazione coordinata e continuativa del Dipartimento di Lingue e Letterature Romanze e Mediterranee, poi Dipartimento di Lettere, Lingue e Arti dell'Università di Bari dal 2009 ad oggi.

12.          Commissione di valutazione comparativa dei curricula per il conferimento, rivolto esclusivamente al personale a tempo indeterminato dell’Università degli studi di Bari Aldo Moro, di n. 4 incarichi retribuiti per la realizzazione di n. 4 corsi di lingua inglese in ambito CLIL presso il Centro Linguistico di Ateneo (decreto n. 2 del 29/10/2018)

13.          Commissione Internazionalizzazione della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere (2008-2010).

14.          Commissione per l'esame di ingresso di TFA di francese (A245) per l'Università di Bari Aldo Moro (a.a. 2011-2012)

15.          Commissione finale per l'abilitazione all'insegnamento (A245/A246) dei TFA di francese  (a.a. 2011-2012).

 

 

4.6.Organizzazione e partecipazione iniziative nazionali e internazionali

 

E’ stata coordinatore scientifico delle seguenti iniziative riguardanti la lingua e la letteratura francese:

 

·      Poesia, Musica, Pittura. Riflessioni e Performance oggi,  Bari, 10 dicembre 2019

·      Poesia/Performance. Musica, corpo, scrittura,  Bari, 21 novembre 2019

·      Arts poétiques et langue française entre XVIe et XVIIe siècles, séminaire international, Bari, 31 ottobre 2018

·      Poétiques hors des poétiques. Métadiscours masqués à la Renaissance, ciclo di conferenze, ottobre-dicembre 2017

·      Napoli europea. Letteratura e circolazione di edizioni e di idee nel Rinascimento, Napoli, 18 novembre 2016

·       Terzo ciclo di conferenze "Culture, théâtre, mentalités" (Bari, novembre-dicembre 2015)

·       Pierre de Brach: poésie, théâtre, traduction, Bari, 24 ottobre 2015

·       Perspectives de recherches sur le XVIe siècle français. 1. Le voyage en Italie et Montaigne 2. Le Corpus du Théâtre français de la Renaissance entre passé et futur, Bari, 2 ottobre 2015.

·       Éditer les textes de la Renaissance. Atelier de travail, Parigi, 10 luglio 2015.

·       Représenter la scène, Parigi, 24 aprile 2015.

·       Culture, Théâtre Mentalités, ciclo di conferenze – seconda edizione, Bari, ottobre-novembre 2014.

·       Le texte en scène. Littérature et théâtralisation à la Renaissance, journées d'études, Bari, 10-11 ottobre 2014.

·       Culture, Théâtre Mentalités, ciclo di conferenze, Bari, ottobre-novembre 2013. 

 

E’ stato inoltre responsabile scientifico e organizzatore delle seguenti iniziative, legate all’attività istituzionale o a progetti didattici :

 

·      Formarsi/Insegnare: orizzonte scuola e lingue straniere, Bari, 10 marzo 2020

·      Egittomania. Cultura, miti, immaigni pop, (in collaborazione con il Seminario di Storia della Scienza dell’università di Bari Aldo Moro), secondo incontro: Mummie  misteri d’EgittoBari, 21 giugno 2019

·      Egittomania. Cultura, miti, immagini pop, (in collaborazione con il Seminario di Storia della Scienza dell’università di Bari Aldo Moro), primo incontro: Il mito di Cleopatra,  Bari, 10 aprile 2019

·      Insegnamento, formazione, scuola, Bari, Incontro di verifica e formazione, 19 marzo 2019

·      La valutazione del CLIL, Incontro di verifica e formazione, Bari 4 dicembre 2018

  • La Giornata dell’Inclusione. Giornata internazionale delle persone con disabilità, Bari, 3 dicembre 2018

·      Clil, scuola e nuove prospettive didattiche. Il progetto "A colpo d'occhio!", giornata di studio, 12 dicembre 2017

·      Mediterranei, le frontiere di futuri migranti. Lingue, diritti, professioni, famiglia alla prova dell'immigrazione,giornata di studio e formazione, 18 novembre 2017

  • Deontologia, formazione, professioni e le insidie della rete. Cyber-bullismo, cyber-molestie, cyber-sicurezza, Bari, 17 dicembre 2016

 

Dal 2002 ha partecipato a numerosi convegni in Italia e all’estero (Canada, Spagna, Francia, Inghilterra, Stati Uniti) di cui si fornisce un elenco:

 

  1. D’un siècle à l’autre. Littérature et société de 1590 à 1610, Bari, 7 novembre 2000.
  2. Microcosmo-macrocosmo: scrivere e pensare il mondo nel Cinquecento tra Italia e Francia, Verona dal 23-25 maggio 2002. 
  3. La langue de Rabelais et de Montaigne, Roma, 13-17 settembre 2003.
  4. Écriture et Anatomie. Médecine, art, littérature, Monopoli, 2-4 ottobre 2003.
  5. Les Traductions de l’Italien en Français du XVIe au XXe siècle, Monopoli, 5 ottobre 2003.
  6. Langue et identités culturelles dans l’Europe des XVIe et XVIIe siècles, Nancy, 13-15 novembre 2003.
  7. “Vite parallele”: memoria, autobiografia, coscienza dell’io e dell’altro, Verona, 20-22 maggio 2004.
  8. L’Animal sauvage à la Renaissance, Cambridge, 3-6 settembre 2004.
  9. Montaigne politique, Parigi, 29-30 aprile 2005.
  10. « Il segretario è come un angelo ». Trattati, raccolte, epistolari, vite paradigmatiche, ovvero come essere un buon segretario nel Rinascimento, Verona, 25-27 maggio 2006. 
  11. Philippe Desportes, Chartrain (1546-1606) – Poète profane et poète sacré, Chartres, 14-16 septembre 2006.
  12. Michel de Montaigne e il Termalismo, Battaglia Terme, 20-21 aprile 2007.
  13. L’ensenyament de la literatura a Europa i Nord-amèrica, Lleida (Spagna), 3 maggio 2007.
  14. Le voyage français en Italie, Monopoli, 11-12 mai 2007. 
  15. Montaigne et sa région, Bordeaux, 13-16 septembre 2007.
  16. Mémoire et découvertes : quels paradigmes ?, Nancy, 15-17 novembre 2007.
  17. Melencolia, Pescara, 14-17 maggio 2008.
  18. Don Giovanni nel Novecento Francese. Riletture moderne di un mito, Vercelli, 16-17 ottobre 2008.
  19. Scrittori stranieri in lingua italiana, dal Rinascimento al Novecento, Padova, 20-21 marzo 2009.
  20. Bagni di Lucca rende omaggio ad un suo insigne frequentatore, Michel de Montiagne, convegno internazionale, Bagni di Lucca, 12-13 settembre 2009.
  21. Spectacles et Pouvoirs dans l’Europe de l’Ancien Régime (XVIe-XVIIIe siècle), Bordeaux, 17-19 novembre 2009.
  22. The Fifty-Sixth Annual Meeting of the Renaissance Association of America, 8-10 aprile 2010.
  23. Parce que c’estoit luy…” Giornata di studi in memoria di Michel Simonin, Verona, 1 ottobre 2010.
  24. Montaigne et la Méditerranée, séminaire International, Bari, 15 octobre 2010.
  25. La “Civil Conversazione” tra Rinascimento ed età moderna, Urbino, 6-7 aprile 2011.
  26. Le dictionnaire bilingue. Tradition et innovation, Bari, 23-24 settembre 2011.
  27. Colloque de la Société Canadienne d’Etudes de la Renaissance, Waterloo (Canada), 26-28 mai 2012.
  28. Figure e forme del narrare, Bari, 24-27 ottobre 2012.
  29. La Renaissance en Europe dans sa diversité, Nancy, 10-14 juin 2013
  30. L'Amitié dans les écrits du for rivé et les correspondances du Moyen Age à 1914, Pau, 30 maggio-1 giugno 2013.
  31. Les Muses sacrées. Poésie et Théâtre de la Réforme entre France et Italie, Verona, 27-29 novembre 2013.
  32. Journée “Livres au Château”, Pau, 25 gennaio 2014.
  33. Comico e tragico nella vita del Rinascimento, Chianciano, 18-20 luglio 2014.
  34. Petrarca, l’Italia, l’Europa. Sulla varia fortuna di Petrarca, Bari, 20-22 maggio 2015.
  35. 60th Meeting of the Renaissance Society of America, New York, 27-29 May 2014.
  36. Montaigne à l’étranger (voyages avérés, possibles, imagines), Paris, 25-26 avril 2014.
  37. L’Erreur chez Montaigne, Bordeaux, 3-5 décembre 2014.
  38. 61th Meeting of the Renaissance Society of America, Berlin, 26-28 mars 2015.
  39. Représenter la scène. Littérature et théâtralisation à la Renaissance, Paris, 24 avril 2015

40.  Éditer les textes de la Renaissance. Atelier de travail, Parigi, 10 luglio 2015

41.  Perspectives de recherches sur le XVIe siècle français. 1. Le voyage en Italie et Montaigne 2. Le Corpus du Théâtre français de la Renaissance, Bari, 2 ottobre 2015

42.  Pierre de Brach : poésie, théâtre, traduction, Bari, 24 ottobre 2015

43.  « Il cognoissent bien Galien mais nullement le malade ». Montaigne e l’esperienza del corpo tra medicina e filosofia, Roma, Accademia dei Lincei, 26-27 novembre 2015.

44.  L’Università incontra la disabilità, Bari, 5 maggio 2016

  1. Les écrivains en Aquitaine, LXIXe colloque de la Fédération Historique du Sud-Ouest, Périgueux, 10-11 septembre 2016
  2. Le mépris de la Cour : L’inspiration anti-aulique en Europe (XVIe-XVIIe siècles), Paris, Centre Saulnier, 24-25 mars 2017
  3. Caso e Letteratura, Giornate di studio internazionali, Bari, 4-5 maggio 2017
  4. Pierre Boaistuau ou le génie des formes, Nantes, 22-24 juin 2017.
  5. Parresia et civilité entre France et Italie (Renaissance-XVIIe siècle), Toulouse, 19-21 ottobre 2017
  6. Les Italiens en Europe. Perceptions, représentations, échanges littéraires et culturels (XIVe-XVIe siècles), Grenoble, 8-10 novembre 2017
  7. « Le cygne » : Joachim Du Bellay et l’Italia, Verona, 22-23 febbraio 2018
  8. 64th Annual Meeting of the Renaissance Society of America, New Orleans, 22-24 marzo 2018
  9. Penser et agir à la Renaissance, University of Chicago – Center in Paris, 6-7 aprile 2018
  10. Frankenstein at 200. Ciclo di lezioni e seminari, Bari, 24 aprile, 22 maggio 2018.
  11. Gli incanti di Narciso. Le forme di un mito nelle visioni contemporanee, Bari, 26-29 novembre 2018.
  12. Il Turismo sostenibile come fattore di sviluppo economico-sociale. Tematiche giuridiche, questioni ingterdiscipilinari e formazione, Bari, 14 dicembre 2018.
  13. Les très riches heures de la choregraphie au XVIe siècle: regards croisés, Paris, 5 avril 2019.

 

 

 

4.7.Assi di ricerca

 

Concetta Cavallini svolge le sue ricerche sul XVI secolo, e in particolare sui rapporti Francia-Italia, su Michel de Montaigne, sul viaggio in Italia, e sulla poesia e traduzione (soprattutto Pierre de Brach e altri scrittori della regione di Bordeaux); l’approccio utilizzato è un approccio storico-critico e culturale in cui le forme linguistico-letterarie, con la competenza retorico-stilistica giocano un ruolo fondamentale nella costruzione del senso. Ha svolto le sue primissime ricerche sul XVII secolo ed in particolare sulla letteratura epistolare nel suo rapporto con le fonti latine. I suoi interessi prevedono aperture sulla poesia del XX secolo e in particolare sull’opera di Yves Bonnefoy, analizzata soprattutto nelle sue implicazioni linguistico-retoriche.

 

Gli assi di ricerca sono i seguenti:

 

1.              Il Cinquecento e i rapporti Franci-Italia a livello linguistico-traduttivo e letterario

2.              Montaigne e l’ambito letterario della regione di Bordeaux tra lingua e letteratura

3.              Il teatro francese del Rinascimento

4.              La poesia francese contemporanea e la questione linguistica: Yves Bonnefoy

 

 

1. IL CINQUECENTO E RAPPORTI FRANCIA-ITALIA A LIVELLO LINGUISTICO-TRADUTTIVO E LETTERARIO

La produzione letteraria del Cinquecento è stata fatta oggetto di analisi diverse, nate per connessione con gli altri assi di ricerca. L’ampia circolazione di testi tra Italia e Francia ha implicato delle osmosi nell’ispirazione e nell’imitazione di modelli e opere. Un ruolo preponderante è svolto da Petrarca e dal Canzoniere che è stato analizzato come modello stilistico, linguistico e tematico per alcuni poeti francesi (La Boétie, Desportes, Pierre de Brach e altri) ; l’analisi ha riguardato anche modelli socio-culturali nella società del Cinquecento, tra Francia e Italia (l’amore sensuale, l’amore coniugale come allargamento del modello primigenio, l’amicizia). 

Le fonti italiane e la circolazione dei testi italiani in Francia hanno portato all’approfondimento delle riprese, imitazioni e trasposizioni soprattutto linguistiche dei sonetti spirituali dei Vittoria Colonna (con forti implicazioni eterodosse), delle fonti della satira contro la corte (Alessandro Piccolomini, Ariosto, ecc.) ampiamente imitate in Francia, e delle fonti delle forme brevi, come l’aneddoto, soprattutto in relazione alle raccolte e ai compendi storico-divulgativi di gran moda nel Rinascimento (Guicciardini, Machiavelli, Varchi, ecc.). La retorica epistolare è stata al centro dell’analisi dell’opera di Battista Guarini. 

L’ambito traduttivo è stato il fulcro di un interesse ampio e continuato negli anni. L’analisi, in chiave retorica e letteraria, delle opere dell’architetto Philibert de l’Orme (paratesto e stile di redazione) è stata determinata da una collaborazione con la  Facoltà di Architettura del Politecnico di Bari per una traduzione della prima opera Nouvelles Inventions dell’architetto francese (Bari, Poliba, 2009). Ma anche l’interesse precipuo per Montaigne ha portato ad approfondire, in numerosi studi, la traduzione francese del testo italiano del Journal de voyage, edito da Giuseppe Bartoli e tradotto, con una traduzione molto problematica, da Meunier de Querlon nel 1774. 

Di natura più filologico-linguistica, gli studi sulle traduzioni di Pierre de Brach, ovvero la prima traduzione dell’Amintadel Tasso in Francia e gli studi sulle traduzioni di alcuni canti della Gerusalemme Liberata con la particolarità del canto XII, tradotto con testo originale a fronte. Gli studi su alcune traduzioni dell’Orlando Furioso dell’Ariosto e su alcune traduzioni di “Baci” di Giovanbattista Guarini, permettono di avere un quadro chiaro della situazione della conoscenza della lingua italiana e delle implicazioni linguistiche e stilistiche della sua traduzione con una attenzione particolare per i circoli letterari della regione di Bordeaux.

 

2.             MONTAIGNE E L’AMBITO LETTERARIO DELLA REGIONE DI BORDEAUX TRA LINGUA E LETTERATURA

Le ricerche su Montaigne costituiscono senza dubbio l’insieme più esteso della produzione scientifica di Concetta Cavallini. In primo luogo il Journal de voyage: l’argomento, inteso nelle sue varie accezioni, è stato oggetto di una monografia   (« Cette belle besogne » : Etude sur le Journal de Voyage de Montaigne, avec une bibliographie critique, préface de Philippe Desan, Fasano-Paris, Schena-Presses de l’Université de Paris-Sorbonne, 2005, 382 p.) e di numerosi articoli che analizzano, con una prospettiva storico-critica, il genere della letteratura di viaggio, con l’approfondimento di alcune importanti edizioni del Journal de voyage di Montaigne, come quella di Alessandro D’Ancona. Alcuni studi sono stati inoltre dedicati al lavoro di alcuni protagonisti dell’edizione del manoscritto nel 1774 come l’italiano Giuseppe Bartoli. Segue la prospettiva linguistica e stilistica, con una attenzione particolare all’italiano e allo stile del testo italiano del Journal de voyage a cui sono stati dedicati numerosi articoli.

Per quel che riguarda gli Essais, due monografie sono state dedicate all’opera più conosciuta di Montaigne, la prima che analizza dal punto di vista storico-letterario e linguistico i riferimenti all’Italia, alla lingua, alla letteratura, alle esperienze vissute durante il viaggio in Italia di 1580 presenti nei Saggi (L’Italianisme de Michel de Montaigne,Fasano-Paris, Schena-Presses de l’Université de Paris-Sorbonne, 2003, 366 p.) ; la seconda monografia  analizza invece gli Essais da un punto di vista prettamente storico-linguistico nella prima parte, relativa alla ricezione, e in rapporto ad alcune caratteristiche stilistiche e linguistiche nella seconda (Essais sur la langue de Montaigne. Théories et pratiques, Bari, cacucci editore, 2019, 215 p.). 

La prospettiva linguistica ritorna in alcuni articoli dedicati essenzialmente al lessico di Montaigne, agli italianismi in particolare, sullo sfondo dell’uso che di queste parole si faceva nella società coeva francese. Le prospettive delle restanti ricerche sono le seguenti : prospettiva storica (analisi delle condizioni del viaggio, delle mentalités del viaggiatore, delle condizioni mediche e politiche all’epoca del viaggio, degli incontri reali o supposti con personaggi o scrittori, come per esempio Veronica Franco).

Concetta Cavallini ha partecipato con circa 20 voci, tra cui le voci di rilievo “Italie” e “Journal de voyage – éditions” al Dictionnaire de Michel de Montaigne, a cura di Philippe Desan (Paris, Champion, 2004 et 2007). Ha curato l’établissement del testo del Journal de voyage de Montaigne per il sito dei Montaigne Studies(http://humanities.uchicago.edu/orgs/montaigne).

L’interesse per Montaigne ha portato all’approfondimento del contesto letterario di Bordeaux, con studi dedicati ad Étienne de la Boétie e soprattutto a Pierrre de Brach. A questo autore, di cui si è procurata l’edizione critica di una mascherata (vedi infra) sono stati dedicati numerosi studi, come quelli sull’incidenza della mitologia ornamentale e sulla sua partecipazione alla concezione degli “spectacles privés” a Bordeaux. Inoltre si è organizzata la prima giornata di studio interamente dedicata alla figura di questo autore (Pierre de Brach: poésie, théâtre, traduction, Bari, 24 ottobre 2015) di cui usciti gli atti (Fasano, Schena, 2018).

 

 

3. TEATRO FRANCESE DEL RINASCIMENTO

Il filone relativo alla letteratura teatrale nella Francia del Cinquecento ha portato all’approfondimento di forme forse marginali nella loro influenza letteraria ma estremamente incisive a livello sociale nella vita del Rinascimento. Concetta Cavallini si è interessata innanzitutto delle “Mascherate”, forma teatrale “d’occasion”, letteratura “de circonstance”, poco analizzata dalla letteratura scientifica ma estremamente diffusa nella pratica (da Ronsard a Marot, a Desportes, a numerosi poeti del tempo). Tale interesse ha portato all’edizione della Masquarade du triomphe de Diane di Pierre de Brach (Hermann, 2012) insieme ad una serie di studi sul tema. L’opera teatrale rappresenta un documento unico per il periodo (gli anni tra il 1572 e il 1576) e per il fatto che il testo della mascherata è inserito in un commento che fornisce informazioni su personaggi, costumi, scenografia, musiche e danze.

La partecipazione al progetto PRIN Corpus del teatro francese del Rinascimento nel 2010, nella veste di coordinatore dell’unità di Bari, ha permesso di proseguire nel campo del teatro. Le ricerche di Concetta Cavallini hanno riguardato in questo secondo momento essenzialmente il théâtre des collèges, il teatro a scopo didattico e le sue caratteristiche, con il genere delle moralités. Tale filone di ricerca ha portato all’edizione della pièce di B. Voron, L’Enfer poétique, (texte édité et présenté par Concetta Cavallini, in La comédie à l’époque d’Henri III. Deuxième série, vol. 8 (1580-1589), Florence, Leo S. Olschki, 2017), ad una serie di articoli che riguardano le caratteristiche delle moralités de collèges nel Rinascimento e la questione, complessa, delle fonti (laddove è possibile rintracciarle) di queste pièces. L’edizione di una nuova pièce, Hippolyte (1591) de J. Yeuwain è in preparazione, per il volume III, 2, La tragédie à l’époque d’Henri IV (1591-1595) del Corpus.

Tutti gli studi sul teatro e le edizioni prodotte, si sono basate innanzitutto su una analisi linguistico-filologica dei testi, con un focus principale sul lessico, e con un approfondimento riguardante la morfologia, la sintassi e le forme linguistico-retoriche utilizzate per ottenere l’efficacia della messa in scena.

 

 

4. LA POESIA FRANCESE CONTEMPORANEA E LA QUESTIONE LINGUISTICA: YVES BONNEFOY

Il rapporto del poeta Yves Bonnefoy con la complessa questione della lingua è stato oggetto della monografia Langage et poésie. Lire Yves Bonnefoy (Paris, Alain Baudry & Cie, 2009) ; punto di partenza è stata la complessa relazione tra poesia e filosofia che ha interessato e interessa molti dei poeti contemporanei. La visione di Bonnefoy trova il suo punto di riferimento nell’espressione poetica ma anche nella lingua dei saggi critici, che permette di identificare un preciso stile e una maniera personale di guardare alla lingua e al linguaggio. L’interesse per la lingua di Bonnefoy si allarga ad altri articoli, in cui l’opera del poeta Bonnefoy è analizzata sia dal punto di vista linguistico, come per l’incidenza del nome e della nominalizzazione e per lo stile della redazione dei saggi critici, che dal punto di vista tematico, come per esempio l’incidenza della malinconia,  l’importanza della figura materna, della solitudine del poeta/figlio. E’ stata inoltre analizzata l’incidenza di alcune forme poetiche, come per esempio il sonetto, in alcune raccolte poetiche e l’applicazione di modelli retorici nelle redazioni in prosa.

 

 

 5. Pubblicazioni Scientifiche 2015-2020

 

 2020

·      « Yves Bonnefoy, l’immagine e il sè », Gli incanti di Narciso. La genesi di un mito e le sue visioni contemporanee, a cura di Raffaele Girardi e Rosa Affatato, Bari, Edizioni di Pagina, 2020, p. 73-88. ISBN : 978-88-7470-738-6

 

 

2019

·      Essais sur la langue de Montaigne. Théories et pratiques, Bari Cacucci editore « Collana del Dipartimento di Lettere Lingue Arti », 2019, 210 p., ISBN : 9788866117995

·      Studi di Letteratura Francese, sous la direction de Concetta Cavallini, XLIV (2019), 120 pp., ISBN: 9788822266996 ISSN: 0585-4768

·      « “La peine” ou “la gloire” ? La poésie française du XVIe siècle en traduction», Rubrique Seuils poétiques, sous la direction de Concetta Cavallini, Revue italienne d’études françaises, 9, 2019, https://journals.openedition.org/rief/5106 

·       « Présentation », Revue italienne d’études françaises [Online], 9 | 2019, online dal 15 novembre 2019, consultato il 04 mai 2020. URL: http://journals.openedition.org/rief/5106

 

 

 

Recensioni :

-       Silvana Bartoli, La felicità di una donna. Émilie du Châtelet tra Voltaire et Newton, Firenze, Leo S. Olschki, 2017, Studi di Letteratura francese, XLIV (2019), p. 96-97. ISSN: 0585-4768

-       Moralité de Fortune, Maleur, Eur, Povreté, Franc Arbitre et Destinee,
Édition critique de Matteo Roccati, Torino, Rosenberg & Sellier, 2018, Studi di Letteratura francese,XLIV (2019), p. 97-98. ISSN: 0585-4768

-       Giovanni Pontano, Dialogues latins. I Charon/Charon Antonius/Antonio Asinus/L’Âne, Textes latins, introduction et notes de Francesco Tateo, Traduction française de Joëlle Hersant, Édition bilingue, Paris, Les Belles Lettres, 2018, Studi di Letteratura francese, XLIV (2019), p. 98-99. ISSN: 0585-4768

-       Charles Vion d’Alibray, Le Torrismon du Tasse. Tragedie. Edizione, note e introduzione di Daniela Dalla Valle, Berna,Peter Lang, 2019, Studi di Letteratura francese, XLIV (2019), p. 99-100. ISSN: 0585-4768

-       Anna Maria Raugei, Gian Vincenzo Pinelli e la sua biblioteca, Genève, Droz, 2018, Studi di Letteratura francese, XLIV (2019), p. 100-101. ISSN: 0585-4768

-       Arts de poésie et traités du vers français (fin XVIe-XVIIsiècles). Langue, poème, société. Sous la direction de Nadia Cerno-gora, Emmanuelle Mortgat-Longuet et Guillaume Peureux, Paris, Classiques Garnier, 2019, Studi di Letteratura francese, XLIV (2019), p. 102-103. ISSN: 0585-4768

-       Jean-Christophe Igalens, Casanova. L’écrivain en ses fictions, Paris, Classiques Garnier, 2013, Studi di Letteratura francese, XLIV (2019), p. 103. ISSN: 0585-4768

-       Stéphane Mallarmé, Œuvres, édition dYves-Alain FavreRevue européenne de recherches sur la poésie, n. 5, 2019, p. 192-193. ISSN: 2492-7279

-       Agnès Passot-Mannooretonil, Poètes et pédagogues de la Réforme catholique, Revue européenne de recherches sur la poésie, n. 5, 2019, p. 194-195. ISSN: 2492-7279

 

2018

·       « “Le cabaret honnête” : Amphitryon de Molière à Giraudoux », Molière re-visioned /Renouveau et renouvellement moliéresques. Twenty-first century retakes /Reprises contemporaines, sous la direction de M. J. Muratore, Paris, Hermann, 2018, p. 587-604. ISBN : 9791037001054.

 

·      « L’écriture de la brevitas et ses enjeux entre hasard et cohérence. L’exemple de Boaistuau et La Primaudaye », Revue italienne d’études françaises. Littérature, langue, culture, 8, 2018, [en ligne]. ISSN électronique : 2240-7456

 

·      « De la mascarade au ballet de Cour dans la seconde moitié du XVIe siècle, Les fêtes entre enjeux sociaux et transformations de genre », Le Verger – bouquet XIII, octobre 2018, [en ligne]. ISSN : 2261-8449.

 

·      « “Il più perfetto favellare della Toscana”: les Italiens et leur langue selon Montaigne », Cahiers d’études italiennes, 28, 2018, [en ligne]. ISSN électronique : 2260-779X

 

·      « Montaigne e  i medici italiani (Bacci, Donati, Franciotti): una chimera? », in Ils cognoissent bien Galien, mais nullement le malade. Montaigne e l’esperienza del corpo tra medicina, letteratura e filosofia (“Accademia Nazionale dei Lincei”, Roma, 26-27 novembre 2015), Roma, Bardi Edizioni, 2018, p. 117-140. ISBN: 978-88-218-1169-2

 

·      « “[…] qui perduto ho il canto, il gioco, il riso” : la satire de la cour entra Italie et France (1540-1580) », in Le mépris de la cour: la littérature anti-aulique en Europe (XVIe-XVIIe siècles), sous la direction de Nathalie Peyrebonne, Alexandre Tarrête et Marie-Claire Thomine, Paris, PUPS Cahiers V.L. Saulnier 35, 2018, p. 153-171. ISBN : 979-10-231-0590-2

 

·      Pierre de Brach. Poésie, théâtre, traduction. Sous la direction de Concetta Cavallini et Véronique Ferrer, Fasano, Schena editore, 2018. ISBN : 978-88-6806-177-7

 

·      C. Cavallini et V. Ferrer, « Avat-Propos. Pourquoi Pierre de Brach ? », in Pierre de Brach. Poésie, théâtre, traduction. Sous la direction de Concetta Cavallini et Véronique Ferrer, Fasano, Schena editore, 2018, p. 7-12. Pierre de Brach. Poésie, théâtre, traduction. Sous la direction de Concetta Cavallini et Véronique Ferrer, Fasano, Schena editore, 2018.

 

·      « Pour une relecture de l’œuvre de Pierre de Brach entre poésie, théâtre, traduction », in Pierre de Brach. Poésie, théâtre, traduction. Sous la direction de Concetta Cavallini et Véronique Ferrer, Fasano, Schena editore, 2018, p. 13-25.

 

·      « Bibliographie critique sur l’œuvre de Pierre de Brach », in Pierre de Brach. Poésie, théâtre, traduction.Sous la direction de Concetta Cavallini et Véronique Ferrer, Fasano, Schena editore, 2018, p. 211-226.

 

Recensioni :

 

-       Aurélie Foglia et Laurent Zimmermann, sous la direction de, Lamartine ou la vie lyrique, Paris, Hermann « Cahier Textuel », 2018, Revue européenne de recherches sur la poésie, n. 4, 2018, p. 262-264, ISSN : 2492-7279.

-       Jacques Prévot, Les jeux du langage au XVIIe siècle, et leurs enjeux, Paris, Hermann « Savoir lettres », 2017, Studi di Letteratura francese, XLIII, 2018, p. 112-113, ISSN : 0585-4768

-       Saint-Évremond, Œuvres choisies, édition établie par Jacques Prévot, Paris, Hermann, 2016, Studi di Letteratura francese, XLIII, 2018, p. 113-114, ISSN : 0585-4768

-       Marie-Ange Croft, Edme Boursault, de la farce à la fable (1661-1701), Paris, Hermann, 2017, Studi di Letteratura francese, XLIII, 2018, p. 114-115, ISSN : 0585-4768

-       Alice Vintenon, La fantaisie philosophique à la Renaissance, Genève, Droz, 2017, Studi di Letteratura francese, XLIII, 2018, p. 116-117, ISSN : 0585-4768 

 

2017

·      Benoît Voron, L’Enfer poétique, texte édité et présenté par Concetta Cavallini, in La comédie à l’époque d’Henri III. Deuxième série, vol. 8 (1580-1589), Florence, Leo S. Olschki, 2017, pp. 481-628. ISBN 978-88-222-6466-4.

 

·      « “L’Animo ciascuna sua passion sotto el contrario manto ricopre”. Guichardin et les passions “italiennes” dans le livre I des Essais », Cahiers de recherches médiévales et humanistes / Journal of Medieval and Humanistic Studies. 2017 – 2, n° 34, p. 339-357. ISBN: 978-2-406-07740-4 ; ISSN: 2115-6360.

 

·      « Forte avec son peuple et forte en ses chasteaux » : la Gascogne de Pierre de Brach », Bulletin de la Société Historique et Archéologique du Périgord, tome CXLIV, année 

2017, p. 135-146. ISSN 1141-135X

 

 Recensioni :

·      Antony McKenna, Pascal et son libertin, Paris, Classiques Garnier, 2017, Studi di Letteratura francese, XLII, 2017, p. 101-102. ISBN: 978-88-222-65623 

 

·      François Livi, Albert Camus. Alla ricerca della verità sull’uomo, Roma, Casa Editrice Leonardo da Vinci, 2013, Studi di Letteratura francese, XLII, 2017, p. 102-103. ISBN: 978-88-222-65623

 

·      Casanova. « Écrire à tort et à travers ». Sous la direction de Raphaëlle Brin, Paris, Classiques Garnier, 2016, p. 103-105. Studi di Letteratura francese, XLII, 2017, ISBN: 978-88-222-65623 

 

·      Walter Pater, La Renaissance. Études d’art et de poésie, Traduction et édition critique par Bénédicte Coste, Paris, Classiques Garnier, 2016, Revue européenne de recherches sur la poésie, n. 3, 2017, p. 230-232. ISBN : 978-2-406-07470-0.

 

·      LiVres de pOésie. Jeux d’eSpace. Ouvrage réalisé sous la direction de Isabelle Chol, Bénédicte Mathios, Serge Linarès, Paris, Honoré Champion, 2016, Revue européenne de recherches sur la poésie, n. 3, 2017, p. 232-234. ISBN : 978-2-406-07470-0.

 

2016

 

·      « Le livre et la biographie. Les études montaignistes et le défi de l’histoire », in « Parce que c’estoit luy… » Studi sul Cinquecento in memoria di Michel Simonin, Atti della giornata di studi di Verona, 1 ottobre 2010, a cura di Daniele Speziari, Verona, “Sidera” Collana del Gruppo n. 1, 2016, pp. 1-8. ISBN : 978-88-941890-1-8.

 

·      « Vittoria Colonna, femme/poète “spirituale” et le Rime spirituali di sette poeti illustri de Scipione Ammirato (1569), in Les Muses sacrées. Poésie et Théâtre de la Réforme entre France et Italie, sous la direction de Rosanna Gorris Camos et Véronique Ferrer, Genève, Droz, 2016, pp. 183-202. ISBN : 978-2-600-04724-1

 

·      « “ Le plus fidelle amant que iamais ait aimé ”: la poesia d’amore di Pierre de Brach e l’originalità del petrarchismo a Bordeaux», in Petrarca, l’Italia, l’Europa. Sulla varia fortuna di Petrarca. A cura di Elisa Tinelli, Bari, Edizioni di Pagina, 2016, pp. 13-23. ISBN: 978-88-7470-535-1

 

·      « “Ce discours plaisant”. Le frontiere del comico e del tragico nell’Enfer poétique (1585) di Benoît Voron », in Comico e tragico nella vita del Rinascimento. Atti del XXVI Convegno Internazionale (Chianciano Terme-Pienza, 17-19 luglio 2014), a cura di Luisa Secchi Tarugi, Firenze, Franco Cesati Editore, 2016, pp. 501-514. ISBN: 978-88-7667-592-8

 

·      « Traduire la folie amoureuse : l’Arioste en France, de la Renaissance à Yves Bonnefoy », in Hermeneutique de la Folie textuelle : re-lectures, vol. I, sous la direction de M. J : Muratore, Fasano-Paris, Schena-Alain Baudry & C.ie, 2016, pp. 179-192. ISSN 2036-0479

 

·      C. Cavallini – Ph. Desan, « Introduction », in Le texte en scène. Littérature, théâtre, théâtralité à la Renaissance, sous la direction de Concetta Cavallini et Philippe Desan, Paris, Classiques Garnier, 2016, pp.  11-17. ISBN 978-2-8124-5999-3

 

·      « “Ce discours fabuleux et joli”. L’échec de la représentation dans l’Enfer poétique (1585) de Benoît Voron », in Le texte en scène. Littérature, théâtre, théâtralité à la Renaissance, sous la direction de Concetta Cavallini et Philippe Desan, Paris, Classiques Garnier, 2016, pp. 305-318. ISBN 978-2-8124-5999-3

 

·      Le texte en scène. Littérature, théâtre, théâtralité à la Renaissance, sous la direction de Concetta Cavallini et Philippe Desan, Paris, Classiques Garnier, 2016. ISBN 978-2-8124-5999-3

 

·      « Le “Manuscrit original des Voyages de Montaigne” deux siècles et demi après sa découverte », Montaigne Studies, XXVIII, 1-2, 2016, pp. 201-212. ISSN : 1049-2917

 

·      « Straccinòstracinòstracciò ou tormentò Encore sur les erreurs (ou prétendues telles) de l'italien de Montaigne », Bulletin de la Société internationale des amis de

Montaigne, n° 63, 2016 - 1, p. 39-53. ISSN 2119-9434

 

·      « La Resjouissance sur la France désolée de Benoît Voron (1574) entre mémoire et oubli », in L’écriture entre Mémoire et oubli. Hommage à Krystyna Kasprzyk. Textes réunis par Wieslaw Kroker et Agata Sobczyk, Varsovie, Université de Varsovie, 2016, pp. 53-67. ISBN 83-88012-02-9.

 

·      « “Alla bottega dei Giunti […] comprai  un mazzo di commedie”. Montaigne voyageur et bibliophile italianisant », in Montaigne à l’étranger. Voyages avérés, possibles et imaginés, sous la direction de Philippe Desan, Paris, Classiques Garnier, 2016, pp. 133-155. ISBN : 978-2-406-05992-9

 

 Recensioni :

 

·      Sébastien Prat, Constance et inconstance chez Montaigne, Paris, Classiques Garnier, 2011, Studi di Letteratura francese, vol. LXI, 2016, p. 275-276. ISBN : 978-88-222-6481-7

 

·      Emiliano Ferrari, Montaigne. Une anthropologie des passions, Paris, Classiques Garnier, 2014, Studi di Letteratura francese, vol. LXI, 2016, p. 277-78. ISBN : 978-88-222-6481-7

 

·      Richard Scholar, Montaigne libre penseur, traduit de l’anglais par Thomas Constantinesco, Paris, Hermann, 2014, Studi di Letteratura francese, vol. LXI, 2016,p. 278-279. ISBN : 978-88-222-6481-7

 

·      Loys Le Roys, Deux oraisons françoises (1576), édition critique par Richard Crescenzo, Genève, Droz, 2016, Studi di Letteratura francese, vol. LXI, 2016, p. 280. ISBN : 978-88-222-6481-7

 

·      Bruno Méniel sous la direction de, Ecrivains juristes et juristes écrivains du Moyen Age au siècle des Lumières, Paris, Classiques Garnier, 2016, Studi di Letteratura francese, vol. LXI, 2016, p. 280-82. ISBN : 978-88-222-6481-7

 

·      Susanna Villari, Che cos’è la filologia dei testi a stampa, Roma, Carocci editore, 2014, Studi di Letteratura francese, vol. LXI, 2016, p. 282-84. ISBN : 978-88-222-6481-7

 

 

2015

 

·      «“…pour reconquerir ceste Hierusalem”: Pierre de Brach  et la traduction des Quatre chants de la Jérusalem délivrée du Tasse », in La Renaissance en Europe dans sa diversité. 2. Les savoirs, les savoir-faire et leurs transmissions, Nancy, Presses Universitaires de Nancy « Europe XVI-XVII », n. 21, 2015, p. 495-509. ISBN : 978-2-917030-10-3

 

·      Concetta Cavallini – Bruno Méniel, « Le savoir et le modèle théâtral à la Renaissance. Introduction », Cahiers de Recherches médiévales et humanistes, 1, n. 29, 2015, pp. 265-270. ISSN : 2115-6360

 

·      Les Savoirs et le modèle théâtral à la Renaissance, sous la direction de Concetta Cavallini et Bruno Méniel, Cahiers de Recherches médiévales et humanistes, 1, n. 29, 2015, pp. 263-343. ISSN : 2115-6360

 

·      « Berardino Rota e Pierre de Brach. Poésie conjugale / poésie funèbre au XVIe siècle entre Naples et la France », Revue européenne de recherches sur la poésie, 2015, n. 1, pp. 57-72. ISBN : 978-2-406-05672-0

 

·      C. Cavallini, « “Sa robe estoit…”: costumes, vêtements et accessoires chez Pierre de Brach », in « La Grâce de montrer son âme dans le vêtement ». Scrivere di tessuti, abiti, accessori. Studi in onore di Liana Nissim, a cura di Marco Modenesi, Maria Benedetta Collini, Francesca Paraboschi, tomo I. Da Quattrocento al Settecento, Milano, Ledizioni Di/Segni, 2015, pp. 71-81. ISBN: 978-88-6705-284-4

 

 Recensioni :

 

 

·      Valérie M. Dionne, Montaigne, écrivain de la conciliation, Paris, Classiques Garnier (« Études montaignistes », 63), 2014, Cahiers de recherches médiévales et humanistes [En ligne], 2014, mis en ligne le 8 mars 2016, consulté le 02 août 2016. URL : http://crm.revues.org/13811 

 

·      Jacques Yver, Le Printemps d’Yver, édité par Marie-Ange Maignan, en collaboration avec Marie Madeleine Fontaine, Genève, Droz, 2015, Studi di Letteratura francese, XL, 2015, p. 109-110. ISBN: 978-88-222-6429-9

 

·      Sara Amadori, Yves Bonnefoy. Père et fils de son ShakespearePréface de Chiara Elefante, Paris, Hermann, 2015, Studi di Letteratura francese, XL, 2015, p. 110-112. ISBN: 978-88-222-6429-9

 

·      Phillip John Usher, Epic Arts in Renaissance France, Oxford, Oxford University Press, 2014, Studi di Letteratura francese, XL, 2015, p. 112-113. ISBN: 978-88-222-6429-9

 

·      Michel de Montaigne, Journal du voyage en Italie (1774), texte établi et présenté par Philippe Desan, Paris, Société des Textes Français Modernes, 2014, Studi di Letteratura francese, XL, 2015, p. 114-115. ISBN: 978-88-222-6429-9

 

·      Charles Mazouer, Théâtre et christianisme. Études sur l’ancien théâtre français, Paris, Honoré Champion, 2015, Studi di Letteratura francese, XL, 2015, p. 118-119. ISBN: 978-88-222-6429-9

 

·      Barbara Pistilli – Marco Sgattoni, La biblioteca di Montaigne, prefazione di Nicola Panichi, Pisa, Edizioni della Normale – Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento, 2014, L’Universo Mondo. Bollettino d’informazione del Gruppo di Studio sul Cinquecento francese, 43, 2015, p. 69-70. ISSN: 2039-6740